Universita MECO/10 (UNIMI via Mercalli)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

Ristrutturazione del Polo Didattico per le Facoltà Umanistiche

Via Santa Sofia, Via Mercalli 21 - Milano

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI

Le opere possono essere schematicamente suddivise nei seguenti ambiti:

a. demolizione e costruzione di nuovi solai per creare un nuovo piano definito piano terra (quota -0,50) destinato essenzialmente a Segreterie Matricole e Uffici COSP;

b. ridistribuzione funzionale a tutti i piani esistenti previa demolizione di tutti i tavolati e ricostruzione di aule, servizi igienici, finiture interne;

c. adeguamento alle norme del contenimento energetico ed acustico attraverso isolamenti interni o di facciata e/o delle solette;

d. consolidamento, rinforzo strutturale e antisismico di tutte le strutture;

e. protezione con funzione antincendio di tutta la stuttura preesistente conservata e degli elementi di rinforzo in acciaio con intonaci e pannelli di adeguata composizione materica;

f. realizzazione sulle coperture piane dei due bracci lato est ed ovest di piano tecnologico in struttura metallica opportunamente schermata, per l’installazione di impianti e pannelli fotovoltaici.

FACCIATE

-     Demolizione ballatoi metallici esistenti lato nord del corpo basso,

-     rinnovo scale di sicurezza metalliche esistenti attraverso la sostituzione della pavimentazione in gomma antisdrucciolo dei gradini e la finitura in resina dei pianerottoli, e la posa di pannelli per adeguamento normativo dei parapetti;

-     realizzazione di sistema di coibentazione dell’involucro mediante la posa in opera di isolamento a cappotto esterno e di controparete interna in funzione dei vincoli imposti a tutela dei fronti. In particolare il rivestimento a cappotto è previsto sui fronti interni Est e Nord, con l’eccezione della porzione in basso di zoccolatura dell’edificio, e su tutti i fronti del quinto piano, arretrato rispetto ai fili di facciata; in tutti i casi rimanenti, fronti Sud, Ovest, Nord (porzione prospettante verso via Santa Sofia) e tutto il piano terreno (-0.50) è prevista una controparete interna;

-     sostituzione di tutti i serramenti con lo scopo di migliorare la prestazione energetica;

-     rifacimento totale dei vani corsa e degli impianti ascensore con struttura in c.a. a faccia a vista con l’aggiunta di uno sbarco al piano interrato. Il volume degli ascensori ingloba anche l’adiacente canalizzazione dell’impianto di climatizzazione dei locali.

PIANO INTERRATO QUOTA -4,58

Sono previsti:

- N. 3 archivi compartimentati REI 180,

- N. 2 depositi per materiali non combustibili,

- N. 4 locali tecnici impiantistici oltre al locale destinato all’impianto di spegnimento mediante saturazione degli ambienti con gas inerte in caso di incendio,

- scala di collegamento con i depositi alla quota -3,31,

- N. 2 scale di collegamento con il piano superiore (-0,50).

Tutti i locali sono dotati di ventilazione naturale mediante sfruttamento di vani già presenti o di nuova realizzazione.

 

PIANO INTERRATO QUOTA -3,31

La quota -3,31 viene raggiunta mediante scavo di tutta la superficie di pertinenza. L’altezza netta interna è pari a 2,50 m ed è determinata dalla posizione della nuova soletta soprastante. All’interno di tale volumetria sono previsti:

- N. 5 archivi compartimentati REI 120,

- N. 1 locale tecnico alla base di un’asola impiantistica e in adiacenza al vano di collegamento esterno con l’area tecnologica già in funzione e con un nuovo cunicolo esterno impiantistico,

- Ascensore-montacarichi di collegamento con il piano superiore,

- Connettivo verticale (scale) verso i piani superiori e le segreterie da realizzarsi tramite opere di scavo,

- Vano di predisposizione al collegamento con l’edificio al civ. 23.

Gli archivi sono dotati di ventilazione naturale nella misura prevista dai regolamenti realizzata mediante sfruttamento di vani già presenti o di nuova realizzazione.

 

PIANO TERRENO QUOTA -0,50

Tutto il piano (i solai sono di nuova costituzione) è realizzato su un unico livello ed è destinato a uffici e servizi come di seguito meglio precisato:

- l’area destinata al servizio COSP è organizzata con n. 3 uffici operativi, un ufficio di direzione con adiacente ufficio di segreteria, uno spazio di front office con spazio per l’attesa del pubblico e una sala di attesa e consultazione prima di accedere al locale destinato ai colloqui individuali,

- locale caffetteria;

- servizi igienici per gli studenti divisi per sesso e accessibili da parte di disabili;

- servizi igienici con spogliatoio per il personale;

- N. 4 uffici aperti al pubblico,

- N. 1 sala riunioni (n. 16 posti);

- servizi igienici divisi per sesso,

- ascensore-montacarichi di collegamento con il piano interrato.

Tutti i locali sono messi in comunicazione reciproca tramite un percorso orizzontale continuo attraverso il quale è anche possibile raggiungere i corpi scala interni all’edificio, gli ascensori, e le uscite sul fronte Est (lato ascensore), con la nuova scala di collegamento con il piano esterno, sul fronte Nord, verso lo spazio esterno riconfigurato verso l’edificio segreterie, sul fronte Sud, verso l’edificio al civ. 23.

PIANO PRIMO QUOTA +3,41

Il primo piano, oltre ad essere raggiungibile tramite le scale interne e gli ascensori, è accessibile direttamente anche dall’esterno, sia le tre scale in acciaio, sia risalendo le gradinate, di cui è prevista l’estensione, sul fornte Ovest, giungendo all’atrio di ingresso principale, di cui è prevista la conservazione delle finiture, con annessi locali di custodia. Al piano primo è prevista la demolizione di tutti gli elementi di partizione e di finitura (nell’ala Est-Ovest anche la demolizione e la ricostruzione integrale del solaio) e la realizzazione di quanto segue:

- N. 3 aule da 70, 158 e 194 posti, delle quali le due più grandi sono dotate di pavimentazione inclinata per consentire la visibilità dell’oratore,

- servizi igienici divisi per sesso con locali accessibili da parte di disabile,

- locale tecnico di piano

 

PIANO SECONDO QUOTA +9,08

Al piano secondo, previa demolizione di tutto il sistema di partizioni interna e delle finiture, è prevista la realizzazione di quanto segue:

- N. 1 aula da 117 posti dotata di pavimentazione inclinata per consentire la visibilità dell’oratore,

- N. 4 aule da  90, 121 , 126 e 129 posti,

- servizi igienici divisi per sesso con locali accessibili da parte di disabile,

- locale tecnico di piano

PIANO TERZO QUOTA +13,78

Al piano terzo, previa demolizione di tutto il sistema di partizioni interna e delle finiture, è prevista la realizzazione di quanto segue:

- N. 1 aula da 117 posti dotata di pavimentazione inclinata per consentire la visibilità dell’oratore,

- N. 2 aule da 121 e 45 posti,

- N. 1 ufficio;

- N. 3 aule informatizzate da 45, 28 e 37 posti dotate di pavimentazione sopraelevata flottante per agevolare il cablaggio delle postazioni,

- servizi igienici divisi per sesso con locali accessibili da parte di disabile,

- locale tecnico di piano,

- ripostiglio.

PIANO QUARTO QUOTA +18,45

Il quarto piano è destinato agli uffici dipartimentali. In particolare il nuovo assetto distributivo, che sostituisce integralmente quello preesistente, prevede:

- N. 11 uffici di dimensione variabile tra i 12 e 22 mq

- N. 1 ufficio-sale riunioni di circa 26 mq,

- N. 2 aule didattiche di 44 posti

- servizi igienici divisi per sesso con locale accessibile da parte di disabile,

- locale tecnico di piano.

 

PIANO QUINTO QUOTA +23,14

Il quinto piano è destinato agli studi. In particolare l’assetto distributivo, che sostituisce integralmente quello preesistente, prevede:

- N. 11 studi di dimensione variabile tra i 10 e i 13 mq,

- N. 2 uffici-sale riunioni di dimensione variabile tra i 25 e i 35 mq,

- N. 2 aule didattiche di 47 e 24 posti,

- servizi igienici divisi per sesso con locale accessibile da parte di disabile,

 

COPERTURE

Le coperture piane dei due corpi di fabbrica sono state favorevolmente utilizzate per installare le centrali impiantistiche e la posa dei panelli fotovoltaici, secondo modalità ottimali per funzionalità e per gestione in fase di utilizzo con speciale riguardo per le prevedibili attività manutentive. In particolare è stato previsto:

- su copertura corpo alto: pavimentazione grigliata indipendente dalla sottostante soletta di copertura, per la quale è previsto il rinnovo del sistema di impermeabilizzazione con sottostante coibentazione;

- su entrambe le coperture: struttura a portali atta al sostegno e alla distribuzione del piping;

su entrambe le coperture: sistema di schermatura perimetrale realizzato con pannelli metallici semitrasparenti.

PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DIREZIONE LAVORI

UNIMI ha incaricato il RTP

- STUDIO MONTANARI & PARTNERS SRL (capogruppo)

- ORPE SRL

- SERIN SRL

arch. Antonio Montanari

Responsabile dell’Integrazione delle attività specialistiche

arch. Laura Pertusi

Progettazione Opere architettoniche e civili

geom. Marco Pagani

Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettaizone (CSP)

arch. Gabriele Nizzi

Progettazione Opere architettoniche e civili, Coordinatore per la sicurezza in fase di Esecuzione

ing. Enrico Orlandini

Responsabile Progettazione Opere Strutturali

ing. Adalgiso Colombo

Responsabile Progettazione Opere Impiantistiche

IMPRESA AFFIDATARIA

INTERCANTIERI VITTADELLO SPA

  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

© 2017 by Jack-04, Proudly created with Wix.com