Ospitalità C048/10 (BIBBONA - Luxury Wine Resort e Centro Benessere)

LUXURY WINE RESORT E CENTRO BENESSERE

COMUNE DI BIBBONA (LI)

L’ARRIVO E L'ACCOGLIENZA

Lasciata la strada vicinale dell’Aione si percorre una strada bianca, lungo vigne e boschi di cipressi, una strada dritta in leggera pendenza. Qui veniamo accolti dall’elemento di riconoscimento nel paesaggio. La torre. Punto panoramico, raggiungibile tramite una scala e un ascensore vetrato, sede di un’esposizione permanente di opere in miniatura legate al vino e di un lounge bar, da cui godere la brezza e il piacere del gusto.

Ai piedi della torre si trova la “piazza” caratterizzata da un grande elemento centrale a verde con sistema di sedute in pietra e legno. La pavimentazione è in travertino toscano.

Dalla piazza si accede alla zona di arrivo e scarico bagagli verso la hall di ingresso. A lato è posta la rampa di discesa per i percorsi di servizio, i garage, i posti macchina delle golf cart.

La hall di ingresso si presenta come uno spazio aperto, informale, dall’atmosfera accogliente dello “stare domestico”, tuttavia a grande scala.

I parcheggi sono realizzati su due piani entrambi interrati. Al secondo livello, tramite un corridoio carrabile di servizio, si può anche accedere alla SPA ed alla grande cantina generale e comune. Il primo livello invece permette agli ospiti di recarsi alla Spa e alla cantina o alle ville tramite l’impiego di golf cart che qui trovano anche il loro “deposito”.

L’ARTICOLAZIONE DEL RESORT

Il Resort si sviluppa su più piani, dando vita ad un sistema spaziale e volumetrico complesso ed articolato fatto di pieni e di vuoti, di terrazze e corti interne, di luci e ombre a richiamare la macchia boschiva adiacente, fin quasi a coinvolgerla al suo interno, assorbendo e inglobando anche le vigne e gli uliveti.

La hall, la biblioteca, il bar-caffetteria e gli uffici di gestione nonché le suites, poste su più livelli, occupano lo spazio fuori terra.

Agli altri piani sottostanti ci sono la cucina con i depositi, la sala ristorante, il centro congressi, la sala giochi-nursery, depositi, locali di servizio e tecnici. La sala ristorante si presenta come un luogo di condivisione dei differenti processi di preparazione e di cottura del cibo da assaporare in momenti e stagioni differenti. Non solo una cucina in vista, ma un reale show cooking.

Il legame con la natura si attua anche nella scelta degli elementi costruttivi. Sono stati utilizzati, come per l’intero intervento e in piena sintonia con la Green Philosophy adottata, materiali naturali del luogo, reperibili in un raggio di chilometri ristretto: travertino toscano o pietra serena, legno, intonaco “ecologico”, ferro e acciaio dell'Elba.

LE SUITES

Per l’edificio del Resort sono stati studiati tre differenti tipologie di suites:

  • junior suites (n.22) di 40 mq

  • suites (n. 26) di 60 mq

  • major suites (n. 12) 80 mq

Ogni suite è caratterizzata da una zona notte con cabina armadio ed una zona giorno con zona relax e vasca idromassaggio, nonché di uno spazio cantina personale dedicato, posizionato all'interno della cantina dei tesori vera e propria sita presso la SPA.

Le suites si articolano su due differenti livelli. All'ultimo livello presentano una zona soppalcata che permette una maggior ricchezza spaziale e la visuale sul paesaggio.

LE VILLE

Sono stati individuati due insediamenti dalle caratteristiche ben marcate e differenti tra loro:

  • uno posto sul versante est della valle, in dialogo con gli ulivi retrostanti e il paesaggio rappresentato dalla “grande quercia” che in lontananza corre verso il confine tra Bibbona e Castagneto Carducci;

  • l’altro collocato sul declivio dell’area lungo i cipressi esistenti, posti alle loro spalle, dove il vento li attraversa e permea tutta la valle sottostante.

Ritroviamo così:

  • le ville del gusto verso gli ulivi e la grande quercia,

  • le ville del vento lungo i cipressi.

Si tratta di strutture articolate su più livelli, con tagli variabili, dotate di cantina e spazio esterno.

CENTRO BENESSERE E CANTINA

La SPA è caratterizzata da un sistema di vasche di acqua, interne ed esterne, affacciate sulla vigna sottostante e sul mare in lontananza, nonché da una zona attrezzata per attività ginniche e da aree dedicate alla cura personale, inserite in un contesto dal forte sapore naturale “toscano".

All’esterno sono previste delle piccole zone attrezzate “poggianti” a terra e “sollevate”. Le prime sono caratterizzate da pedane in legno su cui si collocano attrezzi per attività ginniche da svolgersi nella bella stagione. Le aree “sollevate” sono caratterizzate da strutture lignee, poste in prossimità del bosco o appena dentro.

IL LAGO

La green philosophy adottata e le sue esigenze tecnologiche definiscono un laghetto che diviene elemento architettonico e paesaggistico ponendo lungo i suoi bordi una coltivazione di mele cotogne e orti comuni. L’accesso avviene attraverso i filari e il percorso di vasche degradanti, che collega la SPA e le ville.

CONCORSO DI PROGETTAZIONE

Il concorso di idee è stato elaborato presso:

STUDIO MONTANARI & PARTNERS SRL

Capo Progetto: arch. Antonio Montanari

Progetto Artchitettonico: arch. Laura Pertusi

Green Philosophy: arch. Gabriele Nizzi

Concept Interiors: arch. Eva Freddi

  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

© 2017 by Jack-04, Proudly created with Wix.com