Sanitario C131/14 (GIUSSANO - Riqualificazione POC)

RIQUALIFICAZIONE DEL P.O.C.

DI CARATE BRIANZA – GIUSSANO

Interventi di adeguamento alla normativa di sicurezza, prevenzione incendi e accreditamento

INFORMAZIONI GENERALI

Trattasi di proposte migliorative elaborate, per conto dell'impresa offerente, nell'ambito della procedura di appalto integrato relativa alla riqualificazione del P.O.C. di Carate Brianza - Giussano, consistente in interventi di adeguamento alla normativa di sicurezza, prevenzione incendi e accreditamento del P.O. di Giussano. In particolare si tratta del progetto di adeguamento e ampliamento di un nuovo gruppo scala e ascensori e della realizzazione di una Hall di ingresso all’Ospedale, al servizio dei visitatori ai degenti.

OBIETTIVO

Obiettivo della proposta progettuale è la costruzione di un insieme di elementi tecnici e componenti messi a sistema per soddisfare le esigenze espresse dalla Stazione Appaltante in ordine a qualità dei materiali e sistemi tecnici, manutenibilità, durabilità ed economia di gestione, tecnologie costruttive, tempistiche esecutive e impatto del cantiere sulle attività ospedaliere in corso. Tale sistema strutturato di elementi tecnici assume le caratteristiche ricercate in virtù delle specificità dei singoli elementi che lo compongono e della modalità con la quale essi si interfacciano. In funzione di ciò lo studio delle diverse parti che costituiranno il sistema-edificio è avvenuto secondo una logica che mira ad assegnare ad ogni specifico elemento un ruolo (per forma, funzione, prestazione, dimensione ecc.). Il sistema-edificio è perciò costituito dall’insieme organizzato degli elementi tecnici messi singolarmente a punto in vista del risultato generale atteso, rappresentato dalla soddisfazione delle istanze esplicitate e reso raggiungibile attraverso la definizione dimensionale e qualitativo-prestazionale dei singoli componenti, dei sistemi tecnici, delle unità tecnologiche.

Nella realizzazione di tali obiettivi ci si è indirizzati verso tecnologie che si inseriscono nell’ambito delle procedure di posa in opera con modalità “a secco”, che si basano cioè su processi struttura-rivestimento (S/R) e che si realizzano attraverso la predisposizione di una struttura di supporto (telaio, ossatura, sostegno, armatura), attorno alla quale vengono giustapposti “strati” di materiali idoneamente individuati in funzione delle specifiche esigenze, per formare un “pacchetto tecnologico”, appositamente studiato per l’utilizzo specifico e per soddisfare precisamente i requisiti richiesti, su livelli prestazionali opportunamente valutati.

INFORMAZIONI GENERALI SULL’EDIFICIO
Il complesso Ospedaliero è sito in via Milano nella zona semicentrale del Comune di Giussano, sorge su un’area di circa 50.000 m2 ed è costituito da diversi corpi di fabbrica realizzati nel corso degli anni.
L’intervento verrà realizzato in adiacenza al monoblocco esistente, individuato in planimetria con la lettera A, sarà caratterizzato da un piano terreno e da altri da 6 piani fuori terra oltre ad un piano interrato per un altezza totale fuori terra pari a circa 25,00 m.
MODIFICHE AL FABBRICATO ESISTENTE
Il progetto prevede, per quanto riguarda il fabbricato esistente, la demolizione dell’attuale scala sul lato sud - ovest che non ha le caratteristiche idonee per fungere da via di fuga. Nello spazio che verrà recuperato si creerà l’innesto per il collegamento con la nuova scala a norma ed i nuovi ascensori in progetto.
CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE DELL'AMPLIAMENTO DEL POLO OSPEDALIERO
L’ampliamento che si andrà a realizzare sarà costituito da un corpo di fabbrica caratterizzato:

  • al piano terreno è prevista la scala di servizio, con annessi n. 2 ascensori e servizi vari, 
    predisposta per la realizzazione in futuro di un bar con annessi spazi di magazzino, di preparazione e di servizi adeguati);na parte di questo spazio è  (uuna porzione di 200,00 mq è destinata alla  hall di ingresso con accesso da bussola e spazi per la sosta e per l’attesa dei visitatori;

  • al piano seminterrato oltre al corpo scala e ascensori della superficie di mq. 170,00 verranno ubicati dei locali di deposito e i locali tecnici. per una superficie di mq. 200,00;

  • ai vari piani a partire dal rialzato fino al quinto verranno collocati, oltre al nuovo corpo scale e vano ascensori, un gruppo servizi ed uno spazio destinato ad attesa per ogni reparto di piano per una superficie complessiva a piano di mq. 170,00 circa.

MURATURE IN CLS

A differenza di quanto ipotizzato nel Progetto definitivo posto a base di gara, che prevede una struttura realizzata completamente in opera con impiego di casseformi, getti successivi di CLS da betoniere mediante l’impiego di pompe, disarmi, esecuzione di ponteggi, si propone di realizzare l’intera struttura del nuovo edificio impiegando moduli prefabbricati in CLS ad altissime prestazioni per la realizzazione di pareti perimetrali, solai (compreso il lastrico di copertura), rampe scale e blocco ascensori.

INVOLUCRO EDILIZIO

La proposta progettuale consiste nella fornitura in opera del sistema Isotec Parete, che costituisce un nuovo sistema di facciata ventilata che, in un’unica soluzione tecnica, realizza un cappotto esterno termoisolante continuo e omogeneo e una struttura di supporto per la finitura esterna di rivestimento. Il correntino portante forato inoltre forma una camera d’aria ventilata tra pannello isolante e finitura di facciata. Queste caratteristiche consentono di migliorare il comfort abitativo dell’edificio, nel totale rispetto delle norme sull’efficienza energetica.

Il rivestimento è in piastrelle di gres porcellanato sottile (5 mm) armato con foglio in fibra di vetro, atto a realizzare una facciata ventilata. Il medesimo materiale, con differente texture e colorazione, sarà utilizzato per il rivestimento del basamento (piano terreno). La colorazione del corpo emergente riprenderà quella dei corpi aggettanti esistenti (tonalità bianca), mentre quella del basamento sarà tipo corten (come previsto nel Progetto Definitivo). Saranno utilizzate piastrelle tipo corten, uguali a quelle del basamento) anche per il rivestimento dei serramenti aggettanti.

SCHERMATURA E PROTEZIONE DALLA PIOGGIA DEGLI IMPIANTI IN COPERTURA

Al fine di controllare l’immagine complessiva del nuovo fabbricato, l’area di copertura destinata agli impianti viene schermata attraverso l’installazione di pannelli di lamiera stirata montati su telaio in acciaio zincato e disposti lungo tutto il perimetro del fabbricato.

COPERTURA A VERDE CORPO BASSO

Con lo scopo di migliorare l’immagine di insieme della nuova costruzione favorendo nel contempo le logiche di manutenibilità, durabilità e risparmio energetico, si prevede di realizzare, sulla copertura del corpo basso di ingresso alla struttura, una tetto giardino di tipo estensivo.

LE IMPRESE E I PROGETTISTI

Nell'ambito dell'affidamento in appalto integrato per la progettazione esecutiva e l'esecuzione dei lavori l'impresa:

ROVER S.r.l.

Via Figini, 39 - 20053 Muggiò (MB)

Le offerte tecniche e le proposte progettuali, tra cui quella qui rappresentata, sono state elaborate presso

STUDIO MONTANARI & PARTNERS SRL

sotto la responsabilità di:

arch. Gabriele Nizzi con la collaborazione di arch. Diego Astuto

  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

© 2017 by Jack-04, Proudly created with Wix.com