Sanitario TRAC/12 (Canile - Trapani)

CENTRO DI ASSISTENZA E

RICOVERO PER ANIMALI DA AFFEZIONE

Comune di Trapani

INFORMAZIONI GENERALI

Si tratta di un rifugio sanitario, da distinguere dal rifugio per ricovero, ed è una struttura riservata al ricovero di cani e gatti in osservazione sanitaria: tale struttura include sale operatorie, ambulatori, locali per la degenza, provvisti di attrezzatura chirurgica completa per interventi ad addome aperto.

IL PROGETTO
Nella pianificazione dell’assetto distributivo delle Centro di Assistenza e Ricovero per Animali da Affezione all’interno dell’area assegnata di pertinenza si è ritenuto opportuno concentrare nei pressi della zona di ingresso, a nord-ovest, tutte le attività cosiddette di servizio. Ciò per semplificare l’individuazione delle destinazioni da parte del visitatore, per favorire le operazioni di sorveglianza, per contenere la lunghezza dei percorsi interni e le dimensioni delle reti impiantistiche di urbanizzazione, per concentrare gli interventi di scavo e movimenti di terra, con vantaggio sia in termini di funzionalità che di costi.

Tale collocazione “libera” tutta la porzione di terreno verso sud consentendo la collocazione dei box e delle aree di movimento ottimizzando i criteri insediativi e semplificando le operazioni di gestione e conduzione:

·         separazione tra le aree di permanenza degli animali e l’”area servizi”;

·         ripartizione tra le aree “ricovero”, “isolamento” e “pensione”;

·         distribuzione dei box lungo un unico percorso rettilineo di grande accessibilità;

·         correlazione omogenea tra box e aree di sgambamento;

·         suddivisione delle aree di sgambamento in settori con possibilità di utilizzo contemporaneo separato.

Gli edifici e i box sono stati collocati lungo il lato ovest del terreno, trovandosi il lato ovest a una quota altimetrica più elevata. Ciò tenuto conto delle distanze di rispetto determinate dalla presenza della Strada Provinciale (dal confine stradale: 3 m per la realizzazione della recinzione; 9 m per la piantumazione degli alberi ad alto fusto, vincolo di inedificabilità fino a 20 m). La posizione elevta consente di disporre la rete impiantistica in modo da sfruttare la normale pendenza del terreno per fare defluire i fluidi verso i punti di raccolta.

La collocazione delle strutture in elevazione, l’andamento delle recinzioni e delle siepi, la posizione dei filari di alberi e la ripartizione delle aree, tiene in considerazione l’orientamento in ragione delle migliori condizioni di apporto energetico gratuito nel periodo invernale e di ombreggiamento e schermatura nel periodo estivo e della possibilità di sfruttamento di energia solare tramite sistemi fotovoltaici. La produzione di energia elettrica da fotovoltaico in queste condizioni è possibile sia disponendo i pannelli, con apposita struttura di supporto, sulla copertura piana degli edifici dell’area servizi , sia disponendo i pannelli sulle coperuture dei box (operazione per la quale non sarebbe neppure necessaria la struttura di supporto in quanto l’inclinazione “naturale” del manufato consentirebbe la posa nella posizione ottimale).

Il progetto delle strutture edilizie dell’area servizi sono costituite da:

·         un edificio destinato all’accoglienza, incontro, ristoro, manifestazioni ed eventi: l’edificio è ricompreso all’interno di un area sistemata a giardino con un campo di agility e servita da un ampio parcheggio.

·         un edificio destinato alla funzione sanitaria con ambulatori e studio veterinario, alloggio del custode e depositi;

·         un edificio, più piccolo, inserito nell’area cimiteriale, con i locali destinati alla conservazione dei cadaveri nella cella frigorifera e cremazione degli animali.

Un parcheggio separato serve direttamente gli edifici sanitario e il cimitero.

I box per gli animali sono dimensionati per assicurare ad ognuno almeno una zona di ricovero al chiuso per la notte, una al coperto e una per la notte.

PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI E COORDINAMENTO PER LA SICUREZZA

Il Comune di Trapani ha incaricato il RTP

- STUDIO MONTANARI & PARTNERS SRL

- STUDIO ASSOCIATO INGG. F. LUPO E C. SCACCIANOCE

arch. Gabriele Nizzi

Progettazione Architettonica e Civile, CSP

ing. Francesco Lupo

Progettazione Strutturale

ing. Claudio Scaccianoce

Progettazione Impiantistica, DL e CSE

Arch. Antonio Montanari

Responsabile dell'Integrazione tra le diverse discipline

  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

© 2017 by Jack-04, Proudly created with Wix.com