Landscape CYLP/17 (City Life - Pavimentazioni e Arredo Urbano)

CITY LIFE

Pavimentazioni e Arredo delle aree esterne al Palazzo delle Scintille

CENNI STORICI

L’area nella quale si colloca il Quartiere Storico Fiera Milano è stata sviluppata negli ultimi due decenni del secolo XIX, in attuazione del Piano Beruto che, approvato nel 1889, regola l’espansione della città oltre le mura spagnole.
L’impianto della città Berutiana è facilmente riconoscibile nei quartieri a Nord e a Sud d’intervento, con le tipiche figure simmetriche costituite con assi stradali, viali e piazze che caratterizzano le espansioni delle città ottocentesche.
L’intervento è localizzato nelle aree esterne delI’ex “Palazzetto dello Sport”, già Padiglione 3 della Fiera di Milano, prospettante su Piazza VI Febbraio, lungo la direttrice di Viale Cassiodoro -Viale Boezio, e si trova a cerniera tra la città storica e il nuovo complesso di CityLife.
La facciata principale, esposta a Est, è arretrata rispetto all’asse viario che separa il padiglione da piazza VI Febbraio.
Le facciate Nord, Sud e Ovest, un tempo nascoste da altri edifici, sono ora completamente libere e visibili dallo spazio circostante della nuova piazza Burri e il nuovo parco di CityLife.
L’ex-Padiglione 3 della storica Fiera Campionaria, il primo “Palazzo dello Sport” della città di Milano (1923), rappresenta un importante risorsa urbana da valorizzare e destinare ad una nuova funzione d’interesse pubblico o generale, in un edificio di particolare pregio architettonico.
L’immobile, infatti, è stato dichiarato – con Decreto della Direzione Regionale Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia – edificio di interesse storico-artistico, vincolo che prevede l’obbligo di mantenerne la sua conservazione, il pubblico godimento e l’individuazione di destinazioni d’uso compatibili.

PROGRAMMA DI INTERVENTO

L’intervento fa parte integrante del più ampio progetto di riqualificazione urbana dell’ex “Quartiere Storico Fiera Milano” così come definito dal Programma Integrato d’Intervento approvato dal Comune di Milano nel dicembre 2005.
Il P.I.I.”Quartiere Storico Fiera Milano”, che rappresenta uno dei più grandi interventi di riqualificazione urbana della recente storia di Milano, deriva da una gara internazionale con procedura privata, vinta da un raggruppamento di imprese che portava, come progettisti, Zaha Hadid, Arata Isozaki, Daniel Libeskind e Pierpaolo Maggiora.
La riqualificazione ha riguardato il grande quadrilatero di circa 600x540 metri che ospitava la storica Fiera di Milano, includendo anche vie, piazze e aree verdi circostanti.
Le successive varianti, di cui la Terza Variante approvata con Deliberazione di Giunta Comunale n. 1292 del 28/06/2013, hanno ridefinito alcuni interventi pubblici presenti nel Programma Integrato di Intervento City Life, privilegiando l’obiettivo di riqualificare aree pubbliche e/o di interesse pubblico già presenti nel Piano, di valore significativo per la collettività e la Città di Milano, quali il Velodromo “Maspes – Vigorelli” e l’”Ex Padiglione 3” noto come "Palazzo delle Scintille".
Il principale obiettivo della Variante, nell’interesse della collettività, è quello di potenziare opere pubbliche e/o di interesse pubblico già in parte esistenti e in stato di abbandono o sottoutilizzate per farne delle eccellenze della Città di Milano.

IL PROGETTO

L’intervento è finalizzato alla realizzazione della nuova pavimentazione delle aree esterne al Padiglione 3 e al completamento di quella antistante la Galleria Ferrieri del complesso commerciale di CityLife (Lotto Re), integrandosi con la pavimentazione esistente della nuova piazza Burri, dove è collocata la fermata “Tre Torri” della metropolitana Lilla, e con il circostante parco di CityLife.
Le opere includono anche la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica e un sistema di drenaggio delle acque meteoriche.
L’intervento è delimitato ad Est dal controviale Boezio-p.za VI Febbraio, realizzato nell’ambito del lotto funzionale 5 (UCF5), a Sud dalla rampa della viabilità interrata a servizio dei parcheggi terziario-commerciali, a Ovest dal parco di Fase B1 e infine a Nord con il lotto fondiario Re.
Nel progetto è previsto un nuovo collegamento nell’angolo sud-ovest con il parco già realizzato, mentre vengono confermati e completati i collegamenti pedonali con p.za Burri, posta ad una quota inferiore, tramite doppia scalinata e una rampa per utenti a ridotta capacità motoria, e con la piazza Tre Torri, posta ad una quota superiore, con una scalinata nell’angolo Nord-Ovest.
Gli elementi che concorrono a caratterizzare la fascia perimetrale del Ex Padiglione 3 riprendono in parte quelli già presenti all’interno del Parco di Citylife adattandosi al contesto con l’intento di costituire una continuità di linguaggio con le aree circostanti.

I PROGETTISTI

arch. Cesare Vago

arch. Gabriele Nizzi

  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

© 2017 by Jack-04, Proudly created with Wix.com