Universita C108/12 (UNIMI via Celoria)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

Nuovo Polo Informatico e Centro Servizi agli Studenti

Via Celoria, 18 - Milano

IL POLO UNIVERSITARIO E IL “MACRO ISOLATO” DI CITTÀ STUDI

L'area di intervento si colloca all'interno del "Macro-Isolato" di Città Studi, nato dalla fusione di tre isolati previsti dal Piano Albertini del 1934 e così identificato (“Città Studi”) già dal Piano Masera, denotando una vocazione precipua che si è mantenuta negli anni fino a oggi. Città Studi costituisce il grande Polo Universitario scientifico dell'Università degli Studi di Milano e del Politecnico, comprensivo delle relative pertinenze e dell'insieme delle strutture di servizio agli studenti, ma interconnessa con funzioni e servizi diffusi di tipo urbano (attrezzature sportive, mense, residenze, luoghi di incontro, librerie, ecc.). Un insieme di edifici che, nello stile, nella forma e nelle articolazioni costituisce una testimonianza di un lungo processo di addizioni, stratificazioni e superfetazioni che lo hanno trasformato, all'interno della città, in un pervasivo "campus universitario urbano".

L’area di intervento presenta come “delimitazioni geografiche” strade con medio-alta densità di traffico ed è quasi interamente destinata a strutture Universitarie,  (la porzione a Sud-Ovest occupata è dall'lstituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori).

La posizione strategica dell’area è sottolineata dalla facilità di accesso con i mezzi pubblici, come la Linea M2 (verde) della metropolitana (fermata Piola) e la Stazione FF.S.S. di Lambrate.

IL MASTERPLAN E IL CAMPUS SOSTENIBILE

L'Università degli Studi intende mettere in atto un programma di rinnovamento, con l’avvio di un processo di razionalizzazione progressiva degli spazi e dei volumi esistenti tramite la demolizione dei manufatti obsoleti. E’ da sottolineare come il Master-plan per la realizzazione del “CAMPUS DI SCIENZE” sia da intendersi in un ambito complessivo, riferito a Città degli Studi e al progetto  di “CAMPUS SOSTENIBILE”, sviluppato assieme dal Politecnico e dall’Università degli Studi di Milano e volto al complessivo ripensamento delle logiche di sviluppo dell’intero comparto.

PROGRAMMA DI INTERVENTO SULL’AREA

Gli interventi relativi al Nuovo Polo Informatico e Centro Servizi Studenti hanno destinazioni d’uso specifiche, così definite:

  • sede didattico-scientifica per gli insegnamenti e Corsi di Laurea di Informatica;

  • “Biblioteca d’Area” (Biologia, Fisica, Chimica, Informatica);

  • sede della Divisione Segreteria Studenti di “Città Studi”;

  • depositi

  • la piazza e la sistemazione dello spazio esterno, aperto al pubblico.

ARTICOLAZIONE FUNZIONALE

AREE ESTERNE

Il “cuneo verde” di accesso all'area dalla strada costituisce il primo elemento della concretizzazione del concetto di Campus Sostenibile. Esso stabilisce il rapporto tra l’intero complesso delle Aree Scientifiche e i percorsi da via Ponzio, via Celoria e via Golgi, tra i flussi di collegamento viario, pedonale e di servizio, e tra l'area del Polo Informatico e il complessivo “Campus di Scienze”. Inoltre esso organizza separatamente i percorsi pedonali, l'accesso dei mezzi antincendio e di servizio agli adiacenti edifici della Facoltà di Fisica, i flussi carrai, stradali e pedonali provenienti da via Celoria, facilitando il controllo (con inserimento di una guardiola e sbarra di controllo).

Il concetto di “cuneo verde” viene inoltre valorizzato attraverso il recupero botanico dell’area verde, con ampliamento verso l’edificio Segreterie, lungo i collegamenti pedonali e ciclabili, attraverso il miglioramento dell’arredo “urbano”, con elementi di seduta con griglie di aerazione, parcheggi per cicli e motocicli specifici, e con l'eliminazione delle barriere architettoniche, sostituite da rampe, per gli accessi a Biblioteca, Segreterie e Dipartimento di Informatica.

La rappresentatività degli accessi alle Segreterie, al Dipartimento di Informatica e alla Biblioteca, coerentemente distribuiti nella parte terminale del “cuneo verde”, rafforzano il concetto ideale di approdo al "Porto della Cultura".

 

DIPARTIMENTO DI INFORMATICA

Il Dipartimento di Informatica costituisce l’elemento essenziale e determinante, in termini funzionali e morfologici, dell’intero complesso.​  Si è quindi operata una logica di riordino funzionale, prevedendo al PIANO TERRA:

  • Ingresso accorpato con possibilità di controllo accessi e chiara distribuzione verso i due ascensori principali per accedere a tutti i piani superiori, fino all’ottavo.

  • Atrio disimpegno opportunamente dimensionato, che dà accesso all’Aula Magna per lauree e convegni, eventualmente totalmente indipendente dall’attività didattica.

  • Scala aperta per accesso diretto al corpo aule del primo piano totalmente destinata all’attività didattica.

  • Aule didattiche sul lato posteriore.

  • Sbarchi scale con evacuazione diretta e indipendente dai flussi del piano terra, filtro fumi.

  • Aggiunta di ascensore di servizio posto lateralmente e con accesso diretto, per manutenzione e servizio, anche al piano interrato.

al PIANO PRIMO:

  • aule didattiche con accesso diretto dal piano terra, sia con ascensori che con scale per migliore accessibilità studenti.

PIANI TIPO (dal secondo all’ottavo):

  • Uffici dipartimentali, sale riunione e laboratori.

  • US autonome e indipendenti, per assecondare le logiche dei VV.F.

  • Posizione dei collegamenti verticali (ascensori e scale) atta a migliorare sia l’accessibilità diretta e dedicata dalla zona ingresso al piano terra, sia per creare le indispensabili zone filtro su sbarchi scale.

  • Servizi igienici per studenti e docenti e portatori di handicap (senza accesso diretto dai corridoi).

 

 

COMPLESSO SEGRETERIE

Le esigenze funzionali, di accesso, operative e di sicurezza, legate sia all’afflusso di studenti sia alle necessità degli addetti hanno determinato le seguenti specifiche esigenze:

  • un accesso diretto tra piano terra, area Desk studenti, e piano primo, destinato agli uffici, oltre che la necessità di avere chiari accessi e precisa separazione funzionale e di sicurezza tra Segreterie e altre funzioni;

  • un unico ingresso specifico e dedicato esclusivamente al personale e dotato di ascensore (norme portatori di handicap) e scala indipendente.

  • un collegamento verticale diretto con scala e ascensore (a norma VV.F) tra archivi specifici, Segreterie, piano terra e piano primo per un agevole trasferimento pratiche tra uffici e depositi;

  • l'organizzazione funzionale degli accessi per il pubblico/studenti, dotandolo di bussola di accesso e opportuna zona di attesa con l’antistante spazio di sosta;

  • l'organizzazione distributiva del Desk studenti per colloqui e uffici dedicati a garantire ottimale funzionalità, illuminazione naturale, e con percorso verso l’eventuale accesso al piano uffici superiore controllato e presidiato.

BIBLIOTECA

L’organizzazione funzionale e distributiva della Biblioteca asseconda le esigenze normative e quelle operative, sia riguardo i collegamenti verticali che i singoli spazi.

  • Razionalità operativa a norma con le disposizioni antincendio di scale e ascensori, di collegamento tra gli spazi dei piani terra e primo, con le aree consultazione e deposito libri del piano interrato.

  • Logiche di ingresso e deflusso di emergenza adeguate sia alle logiche di funzionalità che alle prescrizioni normative di sicurezza.

  • Spazi di consultazione al piano interrato di agevole accessibilità operativa dal piano terra e con caratteristiche di vivibilità ambientale, con agevole possibilità di presa dei volumi dagli spazi archivi per la consultazione diretta.

 

  • Accesso al piano terra collocato in corrispondenza del punto focale del cuneo verde, vicino a quelli delle Segreterie studenti, senza dislivelli o scale, a garanzia di completa accessibilità.

  • Organizzazione distributiva delle aree funzionali in grado di razionalizzare il rapporto tra aree consultazione e aree deposito libri per consultazione diretta, con spazi di consultazione illuminati direttamente in modo naturale.

  • Organizzazione al piano primo ben connessa ai collegamenti verticali con ampio spazio “balconata” di collegamento e illuminazione tra piano primo e terra.

  • Fruizione ottimale del piano copertura con segregazione degli impianti meccanici, miglioramento del comfort acustico, e organizzazione degli accessi al terrazzo, per un utilizzo anche indipendente dagli orari della Biblioteca, comprensivo di collegamenti con i percorsi pedonali in quota.

IMPRESE E PROGETTISTI

Nell'ambito dell'affidamento in appalto integrato complesso per la progettazione definitiva ed esecutiva ed esecuzione dei lavori, Ia Costituenda Associazione Temporanea di Imprese composta da:

- GRASSI & CRESPI S.r.l. (Capogruppo mandataria)

- CONSORZIO STABILE CLIMATEL (Mandante)

ha nominato il costituendo RTP

- STUDIO MONTANARI & PARTNERS SRL

- ARCHING SRL

- EBNER ASSOCIATES ITALIA SRL

RESPONSABILI DEL PROGETTO DEFINITIVO

arch. Gabriele Nizzi

Progettazione Opere architettoniche e civili, Coordinatore per la sicurezza

ing. Alessandro Rossi

Responsabile Progettazione Opere Strutturali

ing. Michele Villani

Responsabile Progettazione Opere Impiantiche

arch. Antonio Montanari

Responsabile dell’Integrazione delle attività specialistiche

  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

© 2017 by Jack-04, Proudly created with Wix.com