• Rachele

Tools&Trends #02

Se l'opportunità non bussa, costruisci una porta.

(Milton Berle)


Le porte come opportunità e non come sbarramenti, questo è un po’ il motto che dovrebbe guidarci tutti, nell’architettura, come nella vita.

E in effetti, la porta rasomuro, ovvero senza stipiti e cornici, rappresenta una soluzione non solo pratica, ma anche estetica, che abbiamo già sperimentato in diverse soluzioni di interior design. La scelta di una porta di questo tipo può essere dettata da varie esigenze di arredo: mantenere inalterata l’estetica “minimal” di un ambiente, rendere meno visibili i passaggi verso spazi di importanza secondaria (ripostigli o zone di servizio), permettere decorazioni murali a tutta ampiezza, comprendenti il vano d’apertura. Infatti, le porte rasomuro possono essere trattate come la parete: dipinte della medesima tonalità oppure rivestite con carta da parati, in modo da mimetizzarsi completamente con la superficie del muro, grazie alla perfetta planarità. La carta da parati può essere addirittura personalizzata per far sì che la porta e la parete tutta diventi un vero oggetto di design.

Pensiamo che quando si voglia trattare le superfici murarie con textures o tonalità particolari, la porta rasomuro rappresenti un’ottima soluzione per ottenere un effetto elegante e contemporaneo, senza dover rinunciare alla praticità e alle esigenze di privacy.

6 visualizzazioni
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

© 2017 by Jack-04, Proudly created with Wix.com